Concessionaria Autovega

Rinasce dalle ceneri per i 120 anni del reparto Motorsport

La Skoda ha completato il restauro della 1100 OHC Coupé in occasione delle celebrazioni per i 120 anni del reparto Motorsport. Partendo dalle motociclette, la Casa ha poi esteso il proprio impegno al mondo delle auto ottenendo i primi successi nel 1906 con i modelli firmati Laurin & Klement, per poi guadagnare notorietà a livello globale dagli anni 50 in poi. La 1100 OHC Coupé è rinata grazie alla collaborazione tra gli esperti del museo e i tecnici che si occupano della costruzione dei prototipi delle vetture odierne della Freccia Alata.

Coupé da 92 CV e 200 km/h. Il progetto della sportiva 1100 OHC risale al 1956, ma la carrozzeria coupé fu realizzata solo nel 1960. Il telaio tubolare e le sospensioni anteriori a doppio triangolo erano, per l'epoca, una soluzione riservata ai modelli da corsa, così come la carrozzeria di alluminio (per contenere il peso). Il motore, posizionato dietro l'asse anteriore, è un quattro cilindri 1.1 litri derivato dalla Skoda 440 e dotato di testata con singolo albero a camme in testa, doppio carburatore e pistoni alleggeriti capace di 92 CV a 7.700 giri (contro i 40 CV originali). Con appena 555 kg di peso, questa coupé riusciva a toccare i 200 km/h. 

Rinata dalle ceneri. La storia dei due esemplari ufficiali costruiti dalla Skoda è comune a molte auto da corsa: dopo la carriera agonistica furono cedute a privati e distrutte a causa di incidenti stradali. Motori, telai e assali furono in parte salvati, ma per lungo tempo rimasero separati, fino alla decisione di ricostruire un esemplare in base alle specifiche originali. La Skoda ha conservato tutta la documentazione relativa al progetto, quindi è stato possibile sfruttare le parti originali e ricostruire tutte quelle mancanti. Nel 2015 è stata completata la ricostruzione del telaio, mentre la carrozzeria è stata battuta a mano seguendo i disegni originali e le ricostruzioni realizzate dagli esperti. Come livrea, è stata scelta quella della stagione 1962, dopo che inizialmente era stata sperimentata una verniciatura anodizzata, che però non fornì i vantaggi previsti.




AutoVega Concessionaria Autovega


Sei interessato a quest'offerta?
Contattaci


Compila i dati con:







I contenuti correlati